Sciroppo d’Acero

Un po’ di dolce nella vita ci vuole sempre, meglio se completamente naturale,
crudo e biologico come lo Sciroppo d’Acero

 

 

Prima di iniziare il nostro percorso due importanti precisazioni: tutte le
proprietà degli attivi e dei micro e macro nutrienti che citeremo sono stati
confermati dalla Commissione Europea oppure da ricerche scientifiche che
citeremo nel corso della nostra trattazione. Se vorrai, potrai informarti nel dettaglio
facendo una ricerca nel WEB

Cosa è lo Sciroppo d’Acero

Lo Sciroppo d’Acero è un prodotto tipico delle province orientali del
Canada e di alcune parti degli Stati Uniti. Quando nei film vedete i
protagonisti che la mattina fanno colazione con i pancake e ci spremono sopra
quel liquido marroncino, ecco: quello è lo Sciroppo d’Acero! Comprendiamo
quindi come in questi paesi questo il succo d’acero sia utilizzato nella
quotidianità. Da noi, in Europa ed in Italia, è sicuramente meno conosciuto ed
utilizzato anche se in questi ultimi anni si è sempre di più affacciato alle
porte delle nostre cucine e negli ingredienti delle nostre ricette, soprattutto
per un motivo: tra i dolcificanti naturali è il terzo con meno calorie, dopo la stevia
e la melassa.

Approfondiremo in seguito questo discorso, avvalendoci di ricerche
scientifiche che ci dicano di più e ci dimostrino se può essere un valido aiuto
per dimagrire o comunque per tenere sotto controllo il peso.

Sintesi Proprietà e Benefici degli Attivi dello Sciroppo d’Acero

Ogni volta che ci sediamo a tavola, possiamo fare una scelta: alimentarci in modo consapevole,
oppure mangiare senza pensare alle conseguenze.

Noi non siamo qui per dirti cosa fare: ognuno è responsabile del proprio
cammino e valuta in base al proprio sistema di rappresentazione.

Certo è che se ci stai leggendo sei quanto meno interessato al binomio cibo-benessere.

Se sei interessato allo Sciroppo d’Acero e vuoi saperne di più, non solo
sapere dove si compra, allora sei nel posto giusto!

Più avanti entreremo nel particolare di quelle che sono le Proprietà ed i
benefici degli attivi di questo succo dalle calorie sorprendentemente basse in
rapporto al potere dolcificante; ma già da ora vogliamo darti qualche chicca,
dei motivi per proseguire nella lettura fino in fondo

Ci avvaliamo come sempre di ricerche scientifiche affinché tu possa essere
tranquillo sulla veridicità delle informazioni.

Partiamo proprio da uno studio scientifico che conferma l’effetto
inibitorio degli attivi dello Sciroppo d’Acero sulla crescita delle cellule
tumorali nel colon. Nella sezione dedicata andremo ad approfondire questa ricerca così importante:
ecco giù un motivo per non fermarti qui nella lettura!
Sempre rimanendo purtroppo a parlare di quella che può essere definita in un
certo senso la “malattia del secolo”, un’altra ricerca scientifica cita i polifenoli contenuti nel succo d’acero
come attivi in grado di avere effetti anti-proliferativi sulle cellule
cancerose della mammella. Sempre in questo studio, si parla anche di potenziali
effetti chemio-protettivi. Ultima ricerca che vogliamo citare in
questa parte di introduzione è quella che suggerisce la possibilità che lo
Sciroppo d’Acero possa aiutare nella prevenzione del diabete di tipo 2.

Sintesi Valori Nutrizionali

Un dolcificante per dimagrire? Vedremo in seguito se questo binomio può
effettivamente essere considerato reale oppure se non abbiamo argomenti
scientifici che lo sostengano.

Per il momento però possiamo citare una ricerca scientifica che ci dice che lo Sciroppo d’Acero può avere
un indice glicemico più basso rispetto al saccarosio e dunque può anche essere
immaginato come un aiuto nella prevenzione del diabete di tipo 2.
Dal punto di vista nutrizionale dunque, non devi certo avere timore delle
calorie di questo succo! Anzi, devi apprezzarne i tanti attivi che possono
senza dubbio rappresentare dei buoni aiutanti per la costruzione di un generale
stato di benessere.

La quasi totalità dei valori nutrizionali di questo dolcificante naturali sono
rappresentati da carboidrati, in buona parte zuccheri, come vedrai dalla
tabella dei valori nutrizionali che troverai nella sezione dedicata.

Contiene però anche acidi grassi Omega 6 e nel corso di questo approfondimento
ne andremo ad indagare le proprietà; come anche citeremo quelle, riconosciute
dalla Commissione Europea, dei tanti Sali Minerali contenuti: Potassio, Calcio,
Magnesio, Zinco, Manganese e ancora altri che scoprirai se vorrai continuare a
leggerci!

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Siamo solo all’inizio e già qualche ricerca scientifica è venuta in nostro
aiuto! Magari hai iniziato a leggere solo per avere notizie sulle calorie dello
Sciroppo d’Acero, chiedendoti se è vero che può esser utile per dimagrire; ma
scommettiamo che hai già capito quante altre importanti implicazioni può avere
il consumo di questo Succo!

Cos’è lo Sciroppo d’Acero

Proviamo adesso a darti una descrizione attenta e dettagliata dello
Sciroppo d’Acero, riportando le informazioni più utili ed interessanti che ti
faranno comprendere quanto sia utile e prezioso questo prodotto in nome delle
proprietà dei suoi attivi ma anche delle sue calorie e valori nutrizionali.

Lo Sciroppo d’Acero

Lo Sciroppo d’Acero è un dolcificante naturale, il suo sapore è simile a
quello del caramello, mentre presenta una consistenza simile al miele. Seppure
quella dolcificante sia la proprietà più conosciuta, non dimentichiamoci che
possiede anche tutta una serie di attivi grazie ai quali sviluppa dei benefici
importanti per la costruzione di un generale stato di benessere.

La linfa dell’acero si raccoglie a primavera, ma non per tutti gli alberi: la
selezione si fa solo tra quelli che abbiano raggiunto l’età di 45 anni.

In media per ottenere un litro di Sciroppo d’Acero Bisogna sono necessari ben
45 litri di linfa: capisci già da questo dato quanto la lavorazione che porta
ad ottenere il succo d’acero a monte sia complessa e dunque quanto tempo e
maestria siano necessarie per far arrivare a casa tua un prodotto di qualità
superiore.

Il Succo d’Acero

Anche in Italia finalmente stiamo imparando ad apprezzare il succo d’acero,
cosa assolutamente normale negli Stati Uniti dove è molto famoso e preso ogni
giorno abitualmente a partire dalla colazione. Grazie alla sua consistenza
fluido-gelatinosa ed al tempo stesso compatta, il succo d’acero non viene solo
considerato un dolcificante, ma viene utilizzato anche come condimento. Di
fatto, è considerato un’ottima alternativa rispetto ad altri dolcificanti
perché contiene meno calorie e questo è un aspetto che piace molto e torna
molto comodo: contiene circa 270 calorie per 100 grammi di prodotto.
In nome del suo gusto appetitoso, lo Sciroppo d’Acero è molto amato anche dai
bambini e diluito in acqua può anche rappresentare una bevanda alternativa per
loro che hanno sempre bisogno di tanta energia.
Per merito degli antiossidanti in esso contenuti, può essere considerato un
coadiuvante in grado di prevenire lo stress ossidativo delle cellule.
L’Acero in Nuova Scozia

Uno studio condotto dalla Dalhousie University sostiene che “il prodotto della Nuova Scozia
presenta caratteristiche specifiche che lo distinguono da quello di altre
province canadesi e regioni statunitensi”.
Qui la “stagione dell’acero” o “dello zucchero”, inizia verso la metà di
febbraio e si conclude ad aprile. Attualmente la produzione si concentra
maggiormente nelle zone del Cumberland e del Colchester.
La linfa si raccoglie facendo un foro nel tronco dell’albero utilizzando un
trapano specifico e si colloca uno “spile”, ovvero un
beccuccio, una specie di rubinetto a cui si appende un secchio per la raccolta
della linfa la quale “scorre” al momento del disgelo e torna a ghiacciare
quando le temperature scendono sotto lo zero. Questa fase di congelamento e
disgelo dura dalle 4 alle 6 settimane.
Lo Sciroppo d’Acero puro non ammette additivi di sorta.
Dobbiamo spendere anche qualche parola in merito alla colorazione del succo
d’acero che cambia e va dal giallo paglierino al bruno intenso, a seconda del
periodo di produzione e di alcune variabili ambientali. Nelle prime fasi della
stagione, si ottiene uno sciroppo più chiaro e delicato mentre arrivando a fine
stagione, il colore diventa più scuro ed anche il sapore si fa più deciso.
E’ ancora difficile sapere oggi con la massima esattezza il periodo esatto in
cui le popolazioni indigene del Nord America, tra cui i Mi’kmaq
della Nuova Scozia, abbiano iniziato a raccogliere ed elaborare la linfa
d’acero, grazie alla quale ottenere il succo; si può dire però in maniera
approssimativa che ciò sia iniziato a partire dal XVI secolo. Al contrario, si
può invece affermare con buona probabilità che la produzione di zucchero
d’acero (siwkewiku) a base di linfa d’acero vanti addirittura millenni di storia.

Come Si Estrae lo Sciroppo d’Acero

Lo Sciroppo d’Acero viene prodotto grazie alla linfa, che è dunque da
considerarsi come la materia prima. Quest’ultima viene prelevata facendo dei
fori nei tronchi degli alberi. Lo Sciroppo viene poi filtrato per eliminare le
impurità e infine confezionato.
Lo Sciroppo d’Acero può essere però ulteriormente concentrato ottenendo il toffè, un composto molto denso e scuro, o il burro di
acero: entrambi questi prodotti però si trovano solo in Canada e in USA.

Sciroppo d’Acero: Proprietà e Benefici degli Attivi

E’ nostra opinione che la conoscenza sia un piacere e non solo un dovere.
Ecco perché vogliamo guidarti nella conoscenza dello Sciroppo o Succo d’Acero,
portandoti a riflettere non solo sul suo potere dolcificante ma anche sulle
tante proprietà dei suoi attivi e proponendoti alcune ricette a base di
Sciroppo d’Acero – non starti troppo a preoccupare delle calorie! – per far sì
che questo cibo crudo e biologico possa davvero entrare a far parte della tua
routine quotidiana: non te ne pentirai stanne certo!

Attivi dello Sciroppo d’Acero e Tumore al Colon

Un consiglio: scegli un cibo per il suo sapore, che ovviamente ti deve
piacere, e per le proprietà dei suoi attivi! Non starti troppo a fossilizzare
sul conteggio delle calorie: in un regime alimentare completo ed equilibrato,
nella giusta misura puoi trovare posto per tutto. Vuoi mettere però sapere che
quell’ingrediente che usi nelle tue ricette contiene micro e macro elementi che
sono tuoi “amici”? E’ una doppia goduria no?
Una ricerca scientifica autorevole per esempio porta alla nostra attenzione una
proprietà davvero interessante degli attivi del succo d’acero.
Lo Sciroppo d’Acero come sappiamo è un dolcificante naturale consumato da
persone di tutte le età in tutto il mondo.
Dal punto di vista nutrizionale non contiene non carboidrati come il
saccarosio, ma anche varie componenti tra cui acidi organici, aminoacidi,
vitamine e composti fenolici. Recenti studi hanno dimostrato che questi
composti fenolici possono avere varie proprietà tra le quali inibire la
proliferazione delle cellule cancerose nel colon. Sempre in questo studio
si afferma anche che questo alimento potrebbe dunque essere utilizzato in fitomedicina per il trattamento del cancro del colon retto, con un minor numero di effetti collaterali rispetto alla chemioterapia tradizionale.

Polifenoli Contro le Cellule Cancerose

Rimaniamo più o meno sullo stesso argomento ma avvaliamoci del supporto di
un altro studio scientifico che cita i polifenoli contenuti nel Succo d’Acero
come elementi capaci di produrre effetti anti-proliferativi sulle cellule
cancerose della mammella. Sempre all’interno di questa ricerca si parla anche
di potenziali effetti chemio-protettivi.
Insomma, se decidi di mettere un po’ di Sciroppo d’Acero in alcune delle tue
ricette, non stai certo compiendo una scelta sbagliata, a prescindere dal
calcolo delle calorie giornaliere!

Diabete di Tipo 2: le Interazioni Con lo Sciroppo d’Acero

Altra proprietà ed altra ricerca scientifica citata vedi i link gli
strumenti per approfondire le nostre informazioni, in modo che tu possa essere
davvero sicuro che quello che ti stiamo dicendo sia vero.
Come può un dolcificante, che ovviamente ha delle calorie, essere utilizzato
anche da chi soffre di diabete? La risposta te la da appunto questo studio,
secondo il quale lo Sciroppo d’Acero potrebbe inibire l’assorbimento del
glucosio e dunque aiutare nella prevenzione del diabete di tipo 2.

Sciroppo d’Acero: l’Azione Antiossidante dei Suoi Attivi

Che cosa sono il Selenio e lo Zinco? Esatto, due sali minerali! Ma lo sai
quale proprietà hanno in comune? Una davvero molto importante: aiutano a
proteggere le cellule dallo stress ossidativo, come confermato dalla
Commissione Europea.
E, se continui ancora un po’ nella lettura, prima di arrivare alla sezione
dedicata alle ricette con Sciroppo d’Acero, troverai la tabella dei suoi valori
nutrizionali, dove potrai verificare che entrambi questi elementi sono
presenti.

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Sciroppo d’Acero: Valori Nutrizionali e Calorie

Siamo arrivati ad un’altra pietra miliare della nostra trattazione:
l’approfondimento sui valori nutrizionali e le calorie dello Sciroppo d’Acero.
Pensiamo che anche questa possa esser una sezione utile, forse la più
interessante insieme a quella dedicata alle proprietà degli attivi, anche
perché ogni cosa che vedrai qui riportata è confermata da ricerche scientifiche
o supportata dal database della Commissione Europea in materia.
Fai un ultimo sforzo di concentrazione prima di approdare alla sezione dedicata
alle ricette e vedrai che non avrai più motivo di riflettere sul prezzo: quando
sai di avere il meglio, sai anche dove si compra! Da erboristeriaweb.eu
che ormai avrai capito cerca e propone tutto in base a un motto “ pochi ma buoni “

Tabella Valori Nutrizionali dello Sciroppo d’Acero

Calorie ma non solo: tutto quello che hai bisogno di sapere, a livello
nutrizionale, sul succo o Sciroppo d’Acero lo trovi leggendo qui di seguito!
Valori nutrizionali per 100 g

(i seguenti valori appartengono al prodotto CiboCrudo
ma possono subire delle variazioni minime a seconda dei lotti)

Calorie: 269 kcal
Carboidrati: 67 g
Di cui Zuccheri: 61,5 g
Fibre: 0,2 g

Valori nutrizionali Medi per 100 g

(i seguenti valori fanno riferimento al prodotto generico. Fonte:
https://www.erboristeriaweb.eu/erboristeriaweb-shop/madal-bal-sciroppo-dalbero-500-ml/ ).

Acqua: 31,2 g
Acidi Grassi
Omega 6: 100 mg
Sali Minerali
Potassio: 204 mg
Calcio: 67 mg
Magnesio: 14 mg
Sodio: 9 mg
Zinco: 4,2 mg
Manganese: 3,3 mg
Fosforo: 2 mg
Ferro: 1,2 mg
Rame: 0,1 mg
Selenio: 0,6 mcg
Vitamine
Colina: 1,6 mg

Omega 6: Presente!

Andare a vedere se un cibo contiene acidi grassi e di che tipo sono è
sempre un’ottima indicazione della capacità di quello stesso alimento di
aiutarci a conseguire un generale livello di benessere.
Nello Sciroppo d’Acero troviamo ad esempio gli omega 6: hai idea di quali siano
le loro proprietà?
Una ricerca scientifica compiuta con lo scopo di comprendere il ruolo degli omega 6 nella prevenzione delle malattie
cardiovascolari fa notare come pazienti con scompenso cardiaco acuto con un
livello basso di questo acido grasso fossero in condizioni nettamente peggiori
rispetto a chi aveva un livello più alto di omega 6.
Un’altra ricerca getta invece le basi per studiare in maniera più approfondita
il ruolo degli grassi omega6 (e omega3) nel trattamento del disturbo bipolare.

Le Proprietà della Colina

La Colina, come avrai visto dalla tabella dei valori nutrizionali, è
presente tra i componenti dello Sciroppo d’Acero. Conosci le sue proprietà?

La Commissione Europea ci dice che la colina:
– contribuisce al normale metabolismo dell’omocisteina
– contribuisce al normale metabolismo dei lipidi
– contribuisce al mantenimento della normale funzione epatica

Sali Minerali e Loro Proprietà

quando confronti i prezzi, fai anche un raffronto degli attivi (principi)  contenuti…

i prodotti migliori hanno il giusto costo, perché comprare un prodotto “incompleto”?  non farti ingannare!

Sei pronto a scoprire tutti i sali minerali contenuti nello Sciroppo d’Acero e
le loro proprietà?

Un consiglio: quando confronti i prezzi, fai anche un raffronto degli attivi contenuti…non farti ingannare!
Non vorremo annoiarti troppo, quindi abbiamo pensato di descriverti i
benefici legati ai tre principali minerali contenuti in questo succo. Se poi
vorrai approfondire, potrai riferirti direttamente al database della
Commissione Europea in tema di cibo.

Il Potassio contribuisce:
al normale funzionamento del sistema nervoso
alla normale funzione muscolare
al mantenimento della pressione sanguigna normale

Il Calcio:

contribuisce alla normale coagulazione del sangue
contribuisce al normale metabolismo energetico
contribuisce alla normale funzione muscolare
contribuisce alla normale neurotrasmissione
contribuisce alla normale funzione degli enzimi digestivi
ha un ruolo nel processo di divisione cellulare e specializzazione
è necessario per il mantenimento di ossa e denti normali
aiuta a ridurre la perdita di minerale ossea nelle donne in post-menopausa
è necessario per la normale crescita e lo sviluppo delle ossa nei bambini

Il Magnesio contribuisce:

alla riduzione della stanchezza
al bilancio elettrolitico
al normale metabolismo energetico
al normale funzionamento del sistema nervoso
alla normale funzione muscolare
alla sintesi proteica normale
alla normale funzione psicologica
al mantenimento di ossa normali
al mantenimento di denti normali

Ricerche Scientifiche Utilizzate Come Fonti Specifiche

Sciroppo d’Acero Ricette

Finalmente siamo pronti per godere dello Sciroppo d’Acero utilizzandolo in
alcune ricette!
Se la cucina è il tuo regno e sperimentare ti piace ma allo stesso tempo sei
attento al tuo benessere, Basta con le parole: inforca il grembiule, prendi il
succo d’acero e…mangia con gusto!

Cioccolatini Raw Con Sciroppo d’Acero

Ci sono i cioccolatini che compri in giro e…quelli che puoi farti a casa
sperimentando questa ricetta con il Succo d’Acero come dolcificante: una bontà
stratosferica con meno calorie di quelle che avresti usando altri dolcificanti.
Provala e vedrai!

Ingredienti

¾ di tazza di olio di cocco
¾ di tazza di Sciroppo d’Acero
1 tazza di cacao crudo in polvere
1/3 di cucchiaio di estratto di vaniglia puro

Procedimento

Se il tuo olio di cocco non è fuso, mettilo vicino al termosifone finché
non diventa liquido oppure scaldalo a bagnomaria: così la temperatura rimarrà
comunque inferiore ai 42° e non perderai nessuna delle proprietà dei suoi
attivi.
Prendi tutti gli ingredienti e frullali insieme, finché il composto non sarà
del tutto amalgamato.
Ora versalo in uno stampo per cioccolatini e riponi tutto nel freezer,
lasciando a congelare per almeno 4 ore.

Ora i tuoi cioccolatini raw sono pronti!

Variante di Carrot Cake con Sciroppo Acero

iniziamo con la preparazione!

Ingredienti per 2 torte piccole

230 g di carote pulite e tagliate a tocchetti
250 g di anacardi messi in ammollo per almeno 4 ore
150 g di mandorle pelate
2 cucchiai di succo di limone
100 g di datteri medjoul snocciolati
2 cucchiai di olio di cocco o burro di cacao
1/2 cucchiaino di cannella in polvere
Latte di mandorle raw
1/2 cucchiaino di noce moscata
1/2 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 pizzico di sale fino integrale
60 g di Succo d’Acero

Procedimento

Frulla assieme carote, mandorle, cannella, noce moscata, e sale integrale.
Quando il composto sarà amalgamato al punto giusto, aggiungi i datteri e
continua a frullare finché l’impasto non sarà compatto.
A questo punto unisci il burro di cacao fuso e frulla ancora qualche minuto.
Dividi il composto in tre parti, prendi un foglio di carta forno e posizionalo
su un vassoio.
Con l’aiuto di un colapasta in acciaio ottieni, con
i tre impasti altrettanti dischi di torta di carote dello stesso spessore e
grandezza. Riponi in congelatore per circa 1 ora e mezzo.
Intanto, avrai il tempo per preparare la crema. Inizia scolando gli anacardi
che avrai ammollato in acqua fredda per almeno 4 ore. Frullali con lo sciroppo
d’acero, il succo di limone e l’estratto di vaniglia, cercando di creare una
crema liscia.
A circa metà del processo, aggiungi ill latte di
mandorla raw e continua a frullare.
Tira fuori dal congelatore le tue basi di torta di carote, ormai indurite.
Metti la crema di anacardi in una sac à poche.
Posiziona una delle basi sul piatto di portata e farcisci con la crema di
anacardi, quindi prendi la seconda base e, facendo molta attenzione,
posizionala sulla prima premendo leggermente.
Ripeti il procedimento, farcendo con la crema e… il gioco è fatto!
Allora, che ne dici di questa ricetta?!

Acqua e Succo d’Acero

Chiudiamo questa rassegna sulle ricette con Sciroppo d’Acero consigliandoti
qualcosa da bere e non da mangiare!

Ingredienti

1 litro di acqua naturale
2 cucchiaini di Sciroppo d’Acero
1 cetriolo
1 limone
1 cucchiaino di zenzero fresco grattugiato
8-10 foglie di menta

Procedimento

Taglia a piccole fette il limone ed il cetriolo e mettili in una brocca con
l’acqua insieme agli altri ingredienti. Metti in frigorifero, il mattino dopo
filtra e bevi: avrai un gusto particolare al risveglio, con in più tutte le
proprietà degli attivi che nel corso di questa scheda di abbiamo raccontato!

A Colazione con Mela e Cannella

Te lo abbiamo già proposto in diverse varianti, ma questa ci sembra ancora più
interessante. E’ una preparazione dal sapore non tipicamente italiano crediamo
che possa essere stuzzicante. La cannella non piace a tutti, ma sa dare a
questa proposta quel tocco in più: noi ti consigliamo almeno di provarla! Se
non altro avrai fatto un esperimento per una colazione un po’ diversa dal
solito!

Ingredienti

3 mele rosse (varietà dolce)
3 Granny Smith
1/3 di tazza di Sciroppo d’Acero
1 cucchiaino di cannella in polvere
1 cucchiaino di succo di limone fresco
un pizzico di sale rosa dell’Himalaya

Procedimento

Sbucciare e tagliare le mele in pezzettini non troppo piccoli: addentandoli
dovete sentirne la consistenza! Utilizzando il procedimento a bagno-maria, procederemo a riscaldare le mele in cubetti assieme
al nostro succo d’acero, alla cannella e al limone. Chiudi con un coperchio
fino a quando le mele non si saranno ammorbidite e poi toglilo e continua
ancora un po’ il processo per una quindicina di minuti.
Aggiungi ancora un po’ di sciroppo a freddo e gusta! Se vuoi puoi anche riporla
in frigo e mangiarla in un secondo momento.

Sciroppo d’Acero Curiosità

Adesso siamo davvero arrivati al momento dei saluti: speriamo che
all’interno di questa scheda tu possa aver trovato tutte le informazioni di cui
avevi bisogno, se vogliamo utili anche a giustificare il prezzo e a non doverti
più chiedere “dove si compra” perché l’unica risposta sarà da erboristeriaweb.eu
E se avessi ancora altri interrogativi da chiarire, non esitare a contattarci!
Salutiamoci con una sezione più leggera, dedicata alle curiosità: non ti
facciamo davvero mancare nulla!

Il Tempo degli Zuccheri

Vuoi farti un viaggio in Canada? Ti consigliamo di andare tra marzo ed
aprile! In Quebec in questo periodo potrai assistere
all’estrazione della linfa dalla corteccia degli aceri, per la produzione dello
Sciroppo d’Acero. E’ una tradizione davvero molto antica, alla quale ci si
riferisce parlando di “Il Tempo degli Zuccheri”. La leggenda narra che molti molti secoli addietro, un Micmac, cioè un indigeno del
luogo, durante un giorno di primavera piantò la sua accetta nel tronco di un
acero, dal quale iniziò subito a fluire un liquido zuccherino. Così sembra fu
scoperto questo succo.

Ma questa è solo una delle leggende sul tema. Divertiti a scoprirne altre!

Sciroppo d’Acero e Indiani Irochesi

Già gli Indiani irochesi del Canada conoscevano la lavorazione della linfa
d’acero. In origine veniva trattata in modo da ottenerne cristalli che
fungevano da surrogato dello zucchero di canna. Solo in seguito si scoprì la
possibilità di ricavarne sciroppo.

Qual è quello giusto?

Nella nostra cultura alimentare questo ingrediente non è così diffuso da
saperne molto Erboristeriaweb.eu per farticonoscere qualcosa in più,

che magari non è d’immediata applicazione ma che
comunque può sempre far parte del tuo bagaglio culturale. Lo sapevi per esempio
che non c’è una sola varietà di acero? C’è quello da zucchero, quello nero,
quello rosso e quello d’argento. Ovviamente non tutti sono adatti allo stesso
modo per produrre questo dolcissimo “nettare”: il migliore, come forse
immaginerai è quello da zucchero! Prima che sia in grado di produrre tanta
linfa quanta ne serve per rendere possibile la raccolta del succo, come ti
abbiamo illustrato in precedenza, devono passare tra i 40 e gli 80 anni. Ti
sembra molto? Se li misuriamo con il nostro orizzonte di aspettativa di vita,
certo! Ma se invece pensi che la vita media di un acero è di circa 400 anni…beh
allora capisci subito che è un tempo assolutamente in linea!
Ci è rimasta ancora un’ultima cosa da dirti. Che interesserà soprattutto te che
hai con gli alberi un rapporto di grande amore e che soffri al pensiero che
possano essere “feriti” con un’incisione per prendere la linfa. Sappi che la
corteccia di questo albero può sopportare fino a 4 incisioni nel corso della
sua vita.