Integratori alimentari: per quanto dovrei assumerli?

image_pdfimage_print

Molti tendono ad equiparare le erbe o i prodotti naturali ai farmaci e credono che anche piccole quantità di esse possano già fare effetto. Nella maggior parte dei casi, ciò è falso.

I supplementi erboristici o naturali non funzionano come i farmaci e raramente sono un rimedio rapido.

 

Gran parte dei farmaci agiscono direttamente sui sintomi o nei casi di disturbi acuti e tendono ad alleviarli. I farmaci hanno pertatno un effetto a breve termine maggiore dei supplementi erboristici.

Possono volerci settimane o mesi perchè un supplemento sviluppi interamente il proprio potenziale e fornisca un supporto all’organismo abbastanza a lungo per  aiutarlo a rimettersi.

L’erboristica, così come l’omeopatia  e altre pratiche olistiche, mirano alle cause sottostanti ai sintomi. Per questo può richiedere molto tempo prima di vedere un risultato dall’uso di prodotti naturali.

Per quanto tempo allora si dovrebbe assumere un integratore a base di erbe per vedere dei risultati?
La risposta a questa domanda è che dipende da molti fattori.

Innanzitutto, dipende dalla gravità del problema. Ad esempio, mentre un tea di camomilla può aiutare a rilassarsi e dormire bene la notte stessa in cui lo si beve, un’erba che agisca come tonico del fegato, come carqueja, ha bisogno di un’assunzione prolungata al fine di rafforzare, equilibrare e tonificare le funzioni epatiche.

Inoltre, due persone con lo stesso problema e che assumono il medesimo rimedio erboristico possono avere due differenti reazioni a esso. Uno potrebbe notare un cambiamento nelle sue condizioni addirittura dopo 3-4 giorni si assunzione, mentre l’altro potrebbe avere bisogno di assumerlo per settimane prima di osservare alcun cambiamento.
La reale azione ed efficacia di un supplemento può variare da individuo a individuo a seconda dell’età, dello stile di vita, della gravità del problema e di altri fattori che non sempre sono identificabili.

Infine, l’effettiva azione dipende anche dalla qualità del supplemento. Maggior purezza (ovvero maggiore concentrazione delle erbe/principi naturali senza altri additivi e riempitivi)  e maggior qualità significano senza dubbio una maggiore potenza del supplemento e, quindi, più rapidità.

Attenzione però. Quanto detto non deve far pensare che se si assumono più capsule o gocce di un prodotto erboristico di quelle consigliate si ha un’azione più veloce. I supplementi vanno assunti secondo le dosi consigliate e riportate sulla confezione. Inoltre, è sempre bene iniziare con una dose minima per poi aumentare gradualmente fino al dosaggio consigliato in modo da verificare eventuali intolleranze o allergie individuali.

Lascia un commento